Si consiglia la visione di questi 2 link:

 

Il sillogismo può essere espresso in forma concisa. L'argomento di Duns Scoto, docente all'Università di Oxford (egli è chiamato anche Dott. Subtilis) e autore di questa formulazione per dimostrare il privilegio della Immacolata Concezione per la Beata Vergine Maria:

Potuit.
Decuit.
Fecit.

Fu possibile.
Fu conveniente.
Fu fatto.

It was possible.
It was convenient.
It was done.

La triplicità dei termini che fanno parte del sillogismo è rimarcata dalla prima regola che dice così: Terminus esto triples: maior mediusque minorque. - I termini devono essere tre: maggiore, medio e minore.

 

Parallelo tra il sillogismo e la capriata

Il sillogismo può essere rappresentato efficacemente da una struttura architettonica chiamata “capriata”.

La capriata, presente anche nelle basiliche romane, trovò un cospicuo impiego nel medioevo proprio in concomitanza con il fiorire della filosofia scolastica. Tuttora è impiegata, oltre che nella delizia residenziale, nei capannoni industriali. Da un punto di vista geometrico si configura come un triangolo che partono dalla sommità e convergono nell’ipotenusa. I due cateti si chiamano puntoni; la base su cui poggiano si chiama corda o anche tirante. I due cateti si incontrano con un elemento intermedio che è chiamato monaco. I due puntoni corrispondono alle due premesse, due termini che si incontrano e confrontano con un medium (riportabile alla funzione del monaco). In base ad un criterio di identità o di discrepanza scaturisce la conclusione: il tirante attivato dai due precedenti giudizi.

Facciamo un esempio.

I delfini sono abitanti dei mari

I delfini sono mammiferi

Dunque qualche abitante del mare è mammifero.

In questo caso il termine medio è delfino che funge da monaco della capriata.